Cronaca, Tricase

Tricase – Nuovo sequestro per i parcometri!

TRICASE – Ancora un sequestro per i parcometri di Tricase. Sembra davvero senza fine la telenovela “parcometri”.  Dopo il sequestro avvenuto in data 3 maggio su disposizione del P.M. Emilio Arnesano,e il successivo dissequestro del Tribunale del riesame di circa un mese fa ecco il nuovo colpo di scena.

La Guardia di Finanza di Tricase poche ore fa ha ancora una volta messo i sigilli a tutte le macchinette.

Il tutto nasce dall’assegnazione della gara d’appalto alla Gestam S.r.l.s. e cui era seguito l’esposto in Procura contro l’assegnazione  da parte della Cooperativa Apulia con successivo interessamento della Procura della Repubblica. In seguito al sequestro sono finiti nel registro degli indagati l’amministratore della Gestam e due commercialisti del posto con l’accusa di falsita’ ideologica per una Scia che faceva riferimento all’apertura di un parcheggio sulla litoranea per S.M. di Leuca che in seguito ad accertamenti sarebbe risultato essere privato e non pubblico cosi’ come previsto dal bando. In seguito a cio’ sarebbe stato possibile iscrivere la societa’ nel Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Lecce.

Non si capacita di questo ennesimo sequestro il Sindaco di Tricase Antonio Coppola che dichiara: “Qualcuno dovrebbe spiegarmi e spiegare quale e’ il filo logico che regola il tutto. Una decisione irrazionale e incomprensibile, ancora una volta la citta’ e’ privata di un servizio pubblico e al Comune si crea un ingente danno economico senza contare che ormai la gente e’ disorientata.

Ancora una volta non posso fare nulla per sbloccare la situazione perche’ manca la parola fine a tutta questa storia. Volevamo procedere con un affidamento parallelo giusto per il tempo di arrivare a sentenza oppure avevamo pensato a introdurre i grattini come servizio sostitutivo, ma niente, siamo bloccati”. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *