• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Senza categoria

TRICASE, “IL VALORE DELLA RICERCA IN TELETHON”

TRICASE – Anche a Tricase si rinnova l’appuntamento annuale con la Maratona di raccolta fondi a sostegno della Fondazione Telethon onlus che dal 1990 finanzia i migliori progetti di Ricerca contro le malattie genetiche rare. In contemporanea con la programmazione delle reti televisive Rai infatti, i volontari di tutta Italia scenderanno in Piazza nelle giornate di sabato 16 e domenica 17 dicembre 2017 per la distribuzione dei cuori di cioccolato “Telethon” prodotti dalla Caffarel per aiutare la Ricerca.

Ad aprire la maratona nella città di Tricase, sarà un convegno sulle attività di volontariato e sul “Valore della Ricerca in Telethon” che si terrà venerdì 15 dicembre 2017 alle ore 8,30, presso l’Auditorium del Liceo Statale “G. Comi”, di via Marina Porto a Tricase, che per il terzo anno consecutivo collaborerà con il gruppo dei volontari cittadino guidato da Valerio Martella appartenente al coordinamento provinciale di Lecce, coordinato dalla dottoressa Annamaria Accoto.

Nel corso del convegno rivolto agli studenti, interverrà per i saluti il Dirigente scolastico prof.ssa Antonella Cazzato che ha voluto fortemente questo incontro e successivamente il sindaco di Tricase, Avv. Carlo Chiuri e l’Ass. Politiche Sociali Sonia Sabato.

Successivamente toccherà a Valerio Martella e ad  Annamaria Accoto , che illustreranno la struttura di Telethon, la sua gestione, i risultati raggiunti negli anni e le iniziative sul territorio a favore della Fondazione.

A concludere l’incontro dopo aver proiettato diversi videoclip di store legate al mondo delle malattie genetiche rare, sarà la signora Cinzia Nobile, madre del piccolo Diego venuto a mancare due anni fa a causa di una malattia genetica, portando così una testimonianza importante per sensibilizzare i giovani studenti sull’importanza della Ricerca e del sostegno ad essa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *