• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Ambiente, Politica, Tricase

TRIVELLE – IL SINDACO COPPOLA: TUTTI COMPATTI A DIFESA DEL NOSTRO TERRITORIO.

Il 15 luglio è stata una importantissima giornata di protesta a Policoro contro le trivellazioni nell’Adriatico e nello Ionio per la ricerca e l’estrazione di idrocarburi. Moltissimi i sindaci presenti. Tutto il nostro sud Salento, il Capo di Leuca era a protestare con i Sindaci o i loro delegati: Tricase, Tiggiano, Corsano, Alessano, Gagliano del Capo, Castrignano del Capo, Patù, Morciano e Salve. 

Abbiamo dato ancora una volta prova di compattezza e di condivisione dei progetti e delle comuni idee per lo sviluppo e la difesa del nostro territorio. Nonostante la caldissima giornata eravamo lì insieme: centinaia di sindaci, ambientalisti, forze politiche e sindacali di Basilicata Calabria e Puglia. Il corteo costeggiando la ampia spiaggia di Policoro si è fermato intorno ad un palco da cui hanno parlato il sindaco di Policoro, i tre presidenti regionali e l’ex presidente della Regione Puglia, Onofrio Introna.

La parte finale della manifestazione è stata fortemente disturbata dalle urla di alcuni facinorosi, molti dei quali sostenitori della estrema destra e di Salvini. È stato un momento molto sgradevole per i gratuiti ed inutili attacchi al presidente della Basilicata. I tre presidenti hanno reagito con forza e determinazione, facendo presente che la lotta deve essere unitaria, che non si possono fare speculazioni perché fanno male alla lotta che deve essere di tutti, se ci crediamo. 

I tre presidenti, tutti i Sindaci, i cittadini sono contrari e sperano che il Governo nazionale cambi direzione e strategia. È una protesta civile ma ferma e determinata. La nostra lotta, insieme a quella dei cittadini e dei vescovi che ci affiancano, è una lotta di civiltà per la salvezza del nostro mare e della nostra terra. Non possiamo permettere che i tanti sforzi per valorizzare questo territorio vadano perduti per gli interessi delle multinazionali del petrolio.

Antonio G. Coppola

 

Articolo pubblicato su Il Volantino del 17/07/2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *