Approfondimenti, Salento

TROPPE AUTO VECCHIE E INQUINANTI CIRCOLANO ANCORA NEL SALENTO

SALENTO – Sempre piu’ auto che inquinano, vecchie, meno sicure circolano sulle strade del Salento.  A dirlo e’ uno studio dell’Osservatorio economico di Confartigianato Imprese Lecce su dati del Pubblico registro automobilistico (Pra).

La ricerca evidenzia come sono ancora troppo pochi i veicoli che si muovono a trazione «verde». Quelli alimentati a gpl sono 26.505, quelli a metano sono 10.081, mentre i veicoli ad alimentazione elettrica sono in tutto 154. La maggior parte dei veicoli sono a benzina (237.405) o a gasolio (211.234). Non mancano anche i veicoli in circolazione talmente vetusti da essere esenti dal pagamento del bollo. E non sempre, in questi casi, si tratta di auto storiche da collezione, ma di mezzi utilizzati “per necessità”, come spiega l’Osservatorio economico di Confartigianato imprese.

I veicoli attualmente in circolazione, di proprietà di cittadini residenti nel Salento, sono 485.411, di cui 337.132 immatricolati fino al 2006. Questi rappresentano il 69,5 per cento del totale. In particolare, 132.455 sono stati messi su strada prima del 1998, altri 70.693 tra il 1999 e il 2001, altri 80.067 nel triennio 2002-2004 e 53.917 nel biennio 2005-2006. Nei successivi anni sono state immatricolate 148.279 vetture, ossia il 30,5 per cento del parco auto totale.

Più in dettaglio, sono 67.955 i veicoli costruiti prima dell’introduzione dello standard «euro I» ancora in circolazione in provincia di Lecce. Si tratta di auto classificate come «euro 0», le più inquinanti, e rappresentano il 14 per cento del totale (485.411). Ci sono, poi, 24.118 vetture che rispettano la normativa «euro I», entrata in vigore nel 1992 e corrispondono al cinque per cento. Quelle che osservano la normativa “euro II” del 1995 sono 90.678, pari al 18,7 per cento. Un po’ più numerose sono quelle aderenti alla normativa «euro III» del 2000: 97.617, cioè il 20,1 per cento. La maggior parte, il 29,9 per cento del dato complessivo, rispettano la «euro IV» del 2006 e sono 145.174. Solo 57.368 veicoli rispettano la «euro V» del 2009, pari all’11,8 per cento. Appena 2.094 sono le auto aderenti alla normativa «euro VI» che è entrata in vigore l’anno scorso.

Il Comune più “motorizzato” è il capoluogo. I leccesi posseggono 63.532 auto, a dimostrazione che si cammina poco a piedi o in bicicletta, secondo Davide Stasi. Nella speciale classifica seguono gli abitanti di Nardò (18.944), Galatina (16.784), Copertino (14.314); Casarano (12.873), Gallipoli (11.176); Tricase (10.164), Surbo (9.141), Galatone (9.095), Maglie (8.935), Monteroni (8.759), Squinzano (8.367), Trepuzzi (8.347), Veglie (8.250), Cavallino (8.243), Leverano (7.842), Taviano (7.657), Carmiano (7.615), Ugento (7.077), Matino (7.040).

Fonte notizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *