• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Cinema, Cultura, Depressa, Film, Puglia, Salento

VENEZIA, A “LA VITA IN COMUNE” DI WINSPEARE IL PREMIO FEDERAZIONE ITALIANA CINECLUB

“La vita in comune” di Edoardo Winspeare, in sala distribuito da Altre Storie e  in concorso a Venezia nella sezione “Orizzonti”, vince il premio FEDIC (Federazione Italiana Cineclub) con la seguente motivazione:

“ Il regista, raccontando con immagini solari e vive le vicende del paesino di Disperata, riesce a trasformare situazioni drammatiche in commedia di valore universale, a volte con sottile ironia, pur mantenendo la coerenza della sua filosofia di autore indipendente e fieramente locale, con la speranza di un riscatto sociale”.

Ha ritirato il premio Cesare Fragnelli, distributore del film.

“La vita in comune” è prodotto da Gustavo Caputo, Edoardo Winspeare e Alessandro Contessa. Una produzione Saietta Film con Rai Cinema in associazione con Banca Popolare Pugliese  ai sensi delle norme sul tax credit, in associazione con Charles e Diane Adriaenssen e Tea Time Film con il contributo di Apulia Film Commission.

I complimenti al film sono arrivati anche da Helen Mirren, Premio Oscar per The Queen, “Ella” nel film The Leisure Seeker di Paolo Virzì a Venezia. La salentina adottiva (vive molta parte dell’anno a Tiggiano) ha tenuto a esprimere il suo giudizio. «È un film speciale e io voglio dargli tutto il mio supporto perché Winspeare racconta una comunità che mi piace molto e sa coglierne la verità», ha sottolineato. «È un film che rivela bellezza e poesia. E noi apprezziamo tutto ciò che viene fatto per salvare la natura e la sua bellezza». Non meno entusiasta il marito Taylor Hackford. «È una favola poetica sulla gente di qui in Salento, che cerca di cavarsela, ma è sempre fiera e di leale verso la famiglia e verso la comunità», ha precisato il regista di, tra gli altri “Ufficiale e gentiluomo”, “Oscar”, “Il sole a mezzanotte”, “L’avvocato del Diavolo”. «È una commedia, ma è anche un film serio; fa ridere, ma nel modo giusto. È interessante e sorprendente, come nella scena della telefonata del papa. Noi che viviamo in Salento sentiamo che i personaggi sono autentici».

Il film è uscito il 2 settembre, in concomitanza con la proiezione a Venezia, distribuito nei cinema italiani da Altre Storie. Nelle sale pugliesi prosegue il tour di presentazione.

Dopo Nardò, Tricase e Lecce, sabato 9 settembre il fitto calendario propone tre appuntamenti: alle 18.30 al Cinema Andromeda di Brindisi, alle 19.30 al Cinema Nuovo di Alberobello e alle 21 al Cinema Splendor di Bari. Domenica 10 settembre il regista e il cast saranno in sala alle 19 al Cinema Italia di Francavilla Fontana (con la partecipazione anche del produttore Alessandro Contessa e dell’autore delle musiche originali Mirko Lodedo) e alle 21 (a cavallo dei due spettacoli) al Cinema Roma di Cerignola. Prodotto dallo stesso Winspeare (autore della sceneggiatura con Alessandro Valenti) con Gustavo Caputo e Alessandro Contessa per Saietta Film e Rai Cinema, in associazione con Banca Popolare Pugliese (ai sensi delle norme sul tax credit), Charles e Diane Adriaenssen e Tea Time Film, La vita in comune è sostenuto anche con il contributo di Apulia Film Commission.

Il cast è composto da Gustavo Caputo, Antonio Carluccio, Claudio Giangreco, Celeste Casciaro, Davide Riso, Alessandra de Luca, Francesco Ferrante, Antonio Pennarella, Tommasina Cacciatore, Marco Antonio Romano, Salvatore Della Villa, Ippolito Chiarello, Fabrizio Saccomanno, Fabrizio Pugliese, Domenico Mazzotta, Giorgio Casciaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *