Attualità, Cultura, Religione, Salento, Tricase, Turismo

“I VESPRI DI MAGGIO” VERSO #CARTADILEUCA.1 UN SECONDO APPUNTAMENTO INTERNAZIONALE NEL CAPO DI LEUCA PER FAVORIRE LA PACE

Quattro appuntamenti propedeutici al grande evento internazionale “#cartadileuca.1 Mediterraneo, un porto di fraternità”, che si svolgerà dal 10 al 14 agosto prossimi, naturale proseguimento di “#cartadileuca.0”, che si è svolta lo scorso anno nel Capo di Leuca.

SALENTO – La Fondazione Parco Culturale Ecclesiale “Terre del Capo di Leuca – De Finibus Terrae”, insieme alla Diocesi di Ugento – Santa Maria di Leuca, al Museo diocesano e all’Ufficio Pastorale del Turismo, comunicano che in ciascuna delle serate delle prossime quattro domeniche di maggio si svolgerà un appuntamento di “I Vespri di maggio”.

Quattro appuntamenti propedeutici al grande evento internazionale “#cartadileuca.1 Mediterraneo, un porto di fraternità”, che si svolgerà dal 10 al 14 agosto prossimi, naturale proseguimento di “#cartadileuca.0”, che si è svolta lo scorso anno nel Capo di Leuca. Con una partecipazione che superò tutte le più ottimistiche previsioni, in quanto furono 133 i giovani provenienti non soltanto dai Paesi del Mediterraneo, ma anche dall’est europeo, dall’Asia e dal continente africano, che si incontrarono e discussero con illustri relatori, come Mons. Vito Angiuli, Vescovo di Ugento – S. Maria di Leuca, per redigere la “Carta di Leuca”, un documento da consegnare ai governanti dei propri territori per far del Mediterraneo un’Arca di pace, di solidarietà, di sviluppo sostenibile e di pari opportunità.

Dopo una prima edizione di successo, promossa dal “Parco Culturale Ecclesiale Terre del Capo di Leuca – De Finibus Terrae”, in comunione di intenti con la Diocesi di Ugento – Santa Maria di Leuca, a circa 100 giorni dal nuovo appuntamento, sempre nel solco del pensiero e delle parole del Servo di Dio, Don Tonino Bello, inizia il conto alla rovescia verso “#cartadileuca.1”. Grazie all’iniziativa “I Vespri di maggio”, arte, musica ed esperienza diventeranno linguaggio comune in cui riconoscersi parte di una casa comune. L’umanità, dove identità e diversità si fanno pilastri fondamentali per la costruzione della fraternità.

L’iniziativa prenderà avvio, con la Direzione Artistica del Maestro Giovanni Calabrese, le prime due domeniche, alle ore 20.00, vedranno la musica protagonista in suggestivi luoghi sacri. Domenica 7 maggio presso la Chiesa di Santa Barbara a Montesardo, con il “Salent girls’ quartet”, un quartetto di clarinettiste, nato nel 2013 dall’idea del Maestro Oronzo Contaldo. Un ensemble formato da: Sara Caliandro, Laura Tarantini, Manuela Nicolì e Noemi Taurisano, animeranno con la loro musica in un originale concerto di fiati. Nonostante la loro giovane età, hanno partecipato a vari eventi e manifestazioni musicali in Puglia.

Mentre Domenica 14 maggio, sempre alle ore 20.00, presso il Santuario Madonna di Fatima di Caprarica con “Note in cammino” i “Giovanni Calabrese & friends”, saranno protagonisti i bambini dai 5 ai 12 anni della Scuola di Musica “W. A. Mozart” del Maestro Calabrese, nell’esecuzione di brani al pianoforte. Un ente formativo che da anni svolge un’intensa attività di promozione della musica con l’organizzazione di concerti, lezioni-concerto ed eventi, con allievi spesso vincitori in numerosi concorsi e con ottimi risultati agli esami in Conservatorio.

La sera di Domenica 21 Maggio, a Tricase in Piazza Pisanelli alle ore 20,00 nella Chiesa di San Domenico, il Museo Diocesano organizza una serata culturale dal titolo “Morte e Risurrezione in Caravaggio”, appuntamento fortemente voluta dal Direttore Don Gianluigi Marzo. Sarà possibile ascoltare una lectio magistralis tenuta dalla Professoressa Maria Cristina Terzaghi, Docente di Storia dell’Arte Moderna – Università Roma Tre ed esperta in Caravaggio, che illustrerà i due concetti, espressi nelle opere più significative del grande e rivoluzionario pittore lombardo. La serata sarà introdotta dal Prof. Raffaele Casciaro, Docente di storia dell’arte moderna Università del Salento ed allietata da musiche e canti corali del ‘600.

L’ultimo appuntamento si svolgerà a Barbarano, frazione di Morciano di Leuca, Domenica 28 Maggio alle ore 17.00, presso S. Maria di Leuca del Belvedere, nota anche tra le popolazioni del luogo con il nome di Leuca Piccola, con “Passi di Prova”, con la Benedizione e inaugurazione da parte di Sua Eccellenza, Mons. Vito Angiuli, Vescovo di Ugento – S.Maria di Leuca, dell’ultimo tratto dei “Cammini di Leuca” e materialmente con l’inizio del cammino verso Patù e la partecipazione di tutti i partner di “#cartadileuca.1 Mediterraneo, un porto di fraternità”, con arrivo sulla collina di Vereto e celebrazione della Santa Messa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *