Alessano, Pallavolo, Salento, Sport

VOLLEY: AURISPA ALESSANO, UN ALTRO EXPLOIT IN TERRA LOMBARDA E TERZO POSTO IN CLASSIFICA

I biancoazzurri, dopo la vittoria all’andata a Cantù, centrano una nuova vittoria: 3-0 a domicilio al Brescia di Cisolla, dopo una partita giocata ad alto livello, davanti a tanti tifosi biancoazzurri giunti dalle zone limitrofe. Trascinata da un ottimo Argilagos, ancora una volta Mvp con 21 punti, la squadra di mister Mastrangelo ha sempre condotto il match con autorità, soffrendo solo ad inizio primo set. Poi una sinfonia vincente fino alla fine, con la squadra di casa che si arrende. Con questa vittoria conquistato il terzo posto in classifica, proprio ai danni dei lombardi.

Nuova vittoria per l’Aurispa Alessano, la sesta in otto giornate della Pool salvezza. Questa volta a farne le spese è stata la Centrale del latte McDonald’s Brescia, sconfitta in maniera netta per 3-0 davanti al proprio pubblico. Con questo risultato la squadra biancoazzurra scavalca in classifica proprio Cisolla e compagni, issandosi in solitaria al terzo posto in classifica, a due punti dal secondo posto occupato dall’Ortona, impegnato domani sera contro il Grottazzolina. Incitata da tanti alessanesi, arrivati al Pala San Filippo dai paesi limitrofi, l’Aurispa, dopo le difficoltà incontrate ad inizio partita, ha preso in mano le redini del gioco, conducendo con autorità di lì fino alla fine della partita. Ben orchestrate da Lucas Salim, le bocche di fuoco biancoazzurre hanno seminato il panico in campo avverso, con Argilagos, ancora miglior realizzatore con 21 punti, ben supportato da un ormai costante Borgogno e da capitan Cernic; Piscopo e Torsello sono stati sinonimo di garanzia al centro, implacabili a muro e con i primi tempi.

Mister Zambonardi in questa delicata sfida, oltre a Timberti, deve rinunciare anche al laterale Rodella, infortunatosi nei giorni scorsi; il coach lombardo fa così affidamento sulla diagonale Torre-Bisi, sui posto quattro Cisolla e Tartaglione, sui centrali Agnellini ed Esposito, sul libero Fusco. Biancoazzurri, ancora orfani di Muccio, tenuto a riposo precauzionale, con Lucas Salim regista, Argilagos contromano, Borgogno e Cernic laterali, Torsello e Piscopo al centro, Bisanti (ricezione) e Russo (difesa) libero.

Primo set con Brescia che sfrutta la battuta di Tartaglione per portarsi sul 7-3, con i biancoazzurri in seria difficoltà in ricezione; risponde l’Aurispa con il servizio di Piscopo che riporta la situazione in parità (8-8). I padroni di casa riprovano a scappare (12-10), ma i biancoazzurri reagiscono veementemente e ribaltano completamente la situazione per il +3 (16-13) in proprio favore; tocca ad Argilagos picchiare al servizio e il vantaggio ospite sale sul 22-18; gli uomini di mister Mastrangelo controllano con relativa facilità e con l’opposto cubano chiudono con il punteggio di 25-21 in 28 minuti.

Secondo set con Fabi per Esposito nelle file bresciane. L’Aurispa si porta sul 4-2 sfruttando la verve realizzativa di Argilagos e l’efficacia del muro, ma Brescia riequilibra il punteggio per il 6 pari; Alessano ci riprova con un attacco vincente da posto quattro di Argilagos, un muro di Piscopo su Cisolla e un attacco out di Bisi per il 10-7. I padroni di casa non ci stanno e prima ritrovano la nuova parità a quota 11, poi il doppio vantaggio con un pallonetto di Bisi e un ace di Tartaglione per il 15-13; reazione biancoazzurra istantanea per il 15-15. Due ace di Cernic consentono un nuovo break dei biancoazzurri (19-17), con mister Zambonardi che chiede il time out; al rientro ancora una battuta micidiale del capitano mette in difficoltà la ricezione di casa, con il conseguente “rigore” di Piscopo per il 20-17, poi ancora due servizi vincenti del laterale goriziano per il 22-17; anche questo finale di set scivola via tranquillo per l’Aurispa che chiude con un ace di Piscopo per il 15-18 dopo 28 minuti di gioco.

Terza frazione con Piscopo e Argilagos che portano l’Alessano dal 2 pari al 4-2; ancora il cubano con un pallonetto fissa il punteggio sul 6-3. Il vantaggio dell’Aurispa sale al + 4 (10-6), con time out chiesto dalla panchina bresciana. Si rientra ed è Cernic ha incrementare il punteggio per la propria squadra con un diagonale vincente (11-6); cambio di regia per i padroni di casa con Statuto al posto di Torre, ma il risultato non cambia: Piscopo ferma Tartaglione a muro per il 13-7. Cisolla cerca di dare la scossa ai suoi ricucendo in parte lo strappo per l’11-14, con mister Mastrangelo che ricorre al time out per fermare la rimonta dei padroni di casa. La pausa fa bene ai biancoazzurri che ritornano a macinare gioco e trascinati da uno strepitoso Argilagos volano sul 20-13; i padroni di casa hanno una timida reazione con il servizio del solito Cisolla (15-20), ma alla fine cedono piuttosto nettamente sotto i colpi dei biancoazzurri che si impongono per 25-16, con Tartaglione che sbaglia l’attacco per il punto decisivo dopo 27 minuti.

Il tabellino:

Centrale del latte McDonald’s Brescia: Fabi 3, Agnellini 7, Zanardini n.e., Torre, Fusco (L), Bisi 12, Tartaglione 10, Statuto, Sorini, Esposito 1, Cisolla 9, Lazzari n.e., Tasholli n.e. All. Zambonardi, ass. coach Pioselli.

Ace 3, B.S. 5, Muri 6. Ric.: pos. 52%, perf. 32%. Att. 52%

Aurispa Alessano: Marzo, Cernic 7, Lucas Salim 2, Bonante n.e., Bulfon n.e., Torsello 6, Baldari n.e., Russo (L), Borgogno 16, Argilagos 21, Bisanti (L), Piscopo 8. All. Mastrangelo, ass. coach Bramato.

Ace 7, B.S. 7, Muri 8. Ric.: pos. 49%, perf. 37%. Att. 60%

Arbitri: Cappelletti Eliana della sezione di Ancona e Mattei Lorenzo della sezione di Macerata.

Parziali: 21-25; 18-25; 16-25. Durata set: 28‘; 28‘; 27‘.

Area comunicazione Pallavolo Azzurra Alessano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *