• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Cronaca, Salento

XYLELLA E MISTIFICAZIONI: RAI ORA BASTA UMILIARCI!!!

Questi i fatti che hanno fatto maturare questo post: Domenica 24 aprile, prima serata Rai 1, durante la fiction “Come fai sbagli” dialogo dei coniugi Spinelli mentre guardano delle foto dell’ultima vacanza, Lui: “Ricordi? Qui eravamo in Salento durante le vacanze”; E fin qui tutto bene. Lei: “Gia’ che posti bellissimi”… e anche fin qui tutto bene…poi lui di ritorno: “Ricordi tutti quegli ulivi? Ora non ci sono piu’ non ne e’ rimasto nemmeno uno a causa di quella infezione…la Xylella”!
Tutto cio’ non e’ piu’ tollerabile. Non e’ la prima volta che la Rai durante le sue fiction si prende la briga di parlare male del Salento, dei nostri ulivi e della Puglia, un’altra volta successe due mesi fa durante la fiction “Don Matteo 10” dove si metteva in risalto la resistenza degli ulivi umbri dando per scontata la morte di quelli salentini. Si perche’ le altre regioni che pure hanno le film commission costringono i produttori a scrivere nei copioni queste storture mentre noi con la nostra Apulia film commission neanche ci facciamo sentire eppure film e fiction ne finanziamo…
Le fiction che vediamo oggi sono state girate circa un anno prima e se ci riflettiamo un attimo non e’ assolutamente normale che un otto, nove mesi prima scrivano in un copione che “gli ulivi non ci sono piu’ a causa di quella infezione”…..
Perche’ continuano a delegittimarci ingiustamente dal momento che ad oggi non c’e’ nessuna prova scientifica che sia davvero la xylella a provocare il disseccamento rapido degli ulivi?
Perche’ tanto interesse a portare avanti un progetto di distruzione di un territorio cosi’ peculiare, variegato e prezioso? Chi e’ cosa c’e’ dietro a tutto questo disegno criminale? Perche’ di questo dobbiamo parlare, di un disegno criminale e ormai non ci sono piu’ dubbi. 
Come mai nessuna istituzione provinciale o regionale che ci rappresenta o che almeno dovrebbe farlo e parliamo di Gabellone, Emiliano e altri deputati e senatori non intervengono presso la Rai affinche’ non mettano piu’ nei loro copioni le distorsioni che fino ad oggi siamo stati costretti a sentire?
In fondo il canone lo paghiamo anche noi e allora perche’ continuare a umiliarci?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *